Mercati “semplici” tutto sommato…


Mercati “semplici” tutto sommato, con lo S&P 500 che agisce da direttore d’orchestra indiscusso…
Anche ieri sera il copione si è ripetuto e, dopo la chiusura di Piazza Affari coincisa con il momento di massima debolezza dei listini azionari, un bel colpo di reni dello S&P 500 ha allontanato – per ora – il pericolo di nuove rovinose discese.
Come spesso avviene in questi casi, la cosa più divertente è osservare il comportamento delle diverse “fazioni”, rialzisti e ribassisti, ognuno alle prese con l’impossibile compito di giustificare i recenti accadimenti con riferimenti più o meno condivisibili alle note vicende della brexit, ai tassi negativi sul decennale tedesco, alla bolla dell’indebitamento americano e chi più ne ha più ne metta…
La verità è che se fosse così semplice prevedere i mercati finanziari gli stessi non avrebbero ragione di esistere e quindi il migliore consiglio possibile mi sembra quello di “non prevedere, ma osservare ed agire”.
Non nascondo che anche il sottoscritto “adora” fare previsioni sull’andamento dei mercati ma, piuttosto che correlarle alla solita manfirna dei dati macro e ad altre amenità del genere, preferisco “razionalizzare” il tutto servendomi di uno strardinario quanto semplice strumento di analisi:
Sua Maestà l’Analisi Tecnica!
Osservando i grafici a seguire, che mi appaiono di esemplare chiarezza pur nella semplicità dell’approccio utilizzato basato su semplici trendline di supporto e resistenza e su un indicatore molto diffuso come il CCI (Commodity Channel Index), a me torna tutto “semplice e chiaro”…
1
I tre grafici rappresentati e relativi al cambio USDJPY, all’indice azionario S&P 500 e al “bene rifugio” GOLD, evidenziano delle configurazioni abbastanza nette e definite, riconducibili alle cosiddette “divergenze rialziste e ribassiste”, cavalo di battaglia del sottoscritto che ha dedicato alle stesse un libro dal titolo “TRADING PLAN” che, a giudicare dai feedback ricevuti, sta riscuotendo un buon successo.
Come potrete notare ho usato dei grafici su dinamica a quattro ore, consapevole che la volatilità specifica del momento e, comunque, il voluto taglio “pratico ed operativo” di questo scritto trovino in questo time frame la soluzione ideale.
Bando alle ciance adesso, e passiamo a commentarli:
1) USDJPY – evidente divergenza rialzista a cui è seguito il breakout della prima trendline di resistenza, a conferma di una moderata fase di acquisto del dollaro;
2) S&P 500 – evidentissima divergenza rialzista a cui è seguito il breakout della prima trednline di resistenza dinamica con target successivi stimabili in area 2.085 e successivamente 2.100;
3) GOLD – evidentissima formazione divergenziale ribassista, cui sta seguendo il breakout del primo supporto dinamico, con potenziale spazio di arretramento verso zona 1.270 e successivamente 1.260 (Fibonacci…).
Conclusioni: considerato che il mercato rimane “dollaro-centrico”, appare evidente che “se” ci sarà un recupero dei listini azionari lo stesso sarà strettamente correlato/connesso ad un rimbalzo del dollaro stesso; a conferma di quanto sopra, la nota “correlazione negativa” fra GOLD e dollaro si sta manifestando con chiarezza, rappresentandoci un GOLD pronto a corregegre sia a causa di un dollaro più tonico che a causa di un logico arretramento di un “bene rifugio” come il GOLD spesso riscontrabile quando i ribassisti mollano un pò la presa sui mercati azioanari.
Lo scenario rimane quindi decisamente “RISK OFF”, ma nel breve, e basandosi sulla fredda osservazione dei garfici, non escluderei soprese…
In definitiva, nelle prossime ore/giorni non mi sembra ci siano le condizioni per chiunque “sano di mente” per assumere posizioni di lungo termine, con la spada di Damocle della brexit oramai alle porte.
Come scrivevo ieri pomeriggio:
“…Chi sta alla finestra ci rimanga, chi è dentro si tiri fuori prima possibile, chi vuole fare trading di breve ha appena trovato il mercato ideale!!!
Sarà solo un estenuante trading range, senza regole e senza logiche, utile solo a perdere energie preziose, che nel trading si chiamano “SOLDI”… “.
Ad majora…

Pietro Paciello

Head of Business Development and Chief Analyst

The Shackleton Building,

Blue Harbour, Ta’ Xbiex Seafront,

Ta’ Xbiex, XBX1027

Malta

 

Tel.Mobile +35699742506

Tel. Office +35623273106

Skype: pacixtrader

e-mail: ppaciello@tier1fx.com

website: www.Tier1FX.com

Tier1FX is the Foreign Exchange division of Hogg Capital Investments Ltd., a fully licensed Category II Investement Services Company (registration number C18954) authorized and regulated by the Malta Financial Services Authority (MFSA). 

Risk Disclaimer

Please be advised that trading in any market carries risk, and trading foreign exchange (FX), futures, options, contracts for difference (CFDs) and precious metals involve a substantial risk of loss that may not be suitable for you. Leverage creates enhanced risk and loss exposure. You are liable for all losses and debits in your account.