Piazza Affari: i titoli “caldi”…


Di seguito riportiamo l’intervista a Pietro Paciello, Head of Business Development and Chief Analyst presso Tier1FX, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulla situazione di Piazza Affari e sulle strategie da seguire per diversi titoli. Pietro Paciello è autore del libro appena pubblicato TRADING PLAN. Per info clicca qui

L’indice Ftse Mib è sceso a poca distanza dai minimi dell’anno dopo aver tentato ieri un rimbalzo. Come valuta l’attuale situazione del mercato e quali sono le sue previsioni nel breve?

Il rimbalzo di ieri, almeno per quanto riguarda Piazza Affari, con il Ftse Mib vicino all’area dei 16.000 punti, è partito un po’ in anticipo. Le mancate misure a sostegno dell’economia da parte della Bank of Japan oggi hanno riportato i listini azionari in prossimità di questi minimi.

Nelle prossime ore per il Ftse Mib sarà importante valutare la tenuta dei 16.100 punti, perchè l’eventuale violazione di questa soglia rappresenterebbe la rottura di un supporto che sta resistendo dal 2013 ad oggi. Si tratta quindi di un livello tecnico molto osservato dagli operatori e altro non è che la grande figura che si sta vedendo sul mercato da anni in un ampio trading range tra i 12.200/12.300 e i 24.000 punti.

1

L’eventuale rottura dei 16.100 punti spingerebbe l’indice in area 15.000 e in seguito aggiorneremo le nostre analisi. Allo stato attuale quello dei 16.100 è un livello da monitorare con estrema attenzione ed eventuali fasi di recupero da quest’area riporterebbero il Ftse Mib in quel trading range che stiamo vivendo da inizio 2016, con primo obiettivo la chiusura del gap a 17.100, con successivi allunghi verso i 17.600 punti.

Leggi l’intera intervista su:

http://www.trend-online.com/inte/paciello-pietro-intervista-160616/