RISK-ON/OFF – Settimana N. 40 – dal 03 al 07 Ottobre 2016


REPORT RISK-ON/OFFSettimana n. 40 – 03 Ott 2016

Market overview

Come di consueto analizziamo Il quadro Intermarket globale analizzato su time frame Daily sull’intercorrelazione tra gli Asset che reputiamo i più significativi quali il Gold, EURUSD, USDJPY e Dax30/SP500 per meglio interpretare ed intercettare le fasi di Risk-ON di medio-breve.
Ci accingiamo ad affrontare un’altra ottava densa di eventi Macro: ricordiamo che nella giornata di Lun 3/10 il Ger30 non quoterà in quanto festa Nazionale per passare ai giorni a seguire
dall’Indice dei direttori acquisti settore manufatturiero ed l’ISM sia in Germania che in USA all’annuncio del tasso di interesse in Austrialia (Liv considerati importanti ai fini delll’ipotesi di rivalutazione del Dollaro Austrialiano – Commodity currency per eccellenza);
da metà ottava occhi puntati al dopo accordo “OPEC” sulle scorte di greggio e valutare i rumors che vedrebbero alcuni rilevanti punti deboli a minare l’efficacia di tale accordo per poi passare alla Produzione manifatturiera in GB, direttore degli Acquisti in Canada e sul finire di ottava (il primo venerdì di ogni inizio Mese) con il consueto appuntamento dei NON-Farm Payrolls
(busta paga settore non agricolo) in USA

si indebolisse al di sotto dei 100 $ Mercoledi delle banche centrali si apre quindi con la BOJ che decide di lasciare il costo del denaro invariato, in territorio negativo, a -0,1%, e ha comunicato che continuerà a espandere la propria base monetaria fino al raggiungimento dell’obiettivo di un’inflazione stabile al 2%Monitoriamo insieme gli Asset che meglio esprimono il Sentiment del Mercato Intermarket: Gold, EURUSD, USDJPY e DAX30/SP500


TABELLA DINAMICHE RISK-ON/OFF

Tabella di riepilogo degli Asset Majors inseriti nel contesto Intermarket con valutazione delle evidenze di analisi tecnica & PDT-Pattern (Paciello Divergence Trading)

tab-risk-on-off_wk-40

 


EURUSD

Per l’EURSUD ottava appena trascorsa all’insegna dell’incertezza ovvero registriamo un’insolita decorrelazione tra EURUSD & USDJPY, entrambi in corsa verso le riepttive resistenze dinamiche di Medio-Lungo periodo

Livelli e configurazioni tecniche

Oscillatori ed indicatori: CCI al di sopra “0line” (Alert pull back ad esprimere ipotesi di rafforzamento)

Divergenze: nessuna divergenza da segnalare

Resistenze e Supporti: Resistenza dinamica in area 1.1260-75 da monitorare

Operatività e target: trading range tra area 1,1120 e 1,1270 e in corso l’attacco alla Resist dinamica di medio periodo in area ca 1,1260 pertanto cautela per probabili prese di benefico nel breve contestualmente al rafforzamento del Dollaro USA ed un rientro della “consueta correlazione” con USDJPY. In caso di tenuta del Liv di 1,1260 il primo Target ribassista è 1,1180, il 61.8% che riteniamo di monitorare e se violato con forza porterebbe i corsi inevitabilmente verso area 1,11. Di contro ritorni rialzisti con chiusure al di sopra di area 1,1275-1,1290 muterebbe la view di breve-medio periodo rivalutando pertanto lo scenario Intermarket globale. Attenzione al Gold in quanto importante Market mover

eurusd_d1_report

 

USDJPY

USDJPY che sconta i timori per la rivalutazione della moneta Nipponica ma rimaniamo focalizzati sull’attuale acumulazione dal Liv dei 100$ ed all’evidente divergenza rialzista sul CCI nel Settimanale a cui “preferiamo NON mettercisi contro”. Non dimentichiamo tuttavia che eventuali cedimenti di 100-99.80 (zona dei 23,6%) e chiusure al di sotto comprometterebbe lo scenario sicuramente del Nikkey e a cascata gli altri Indici.

Livelli e configurazioni tecniche

Oscillatori ed indicatori: CCI in prossimità della 0line dal basso – ALERT per potenziali accelerazioni

Divergenze: logica divergenziale rialzista

Resistenze e Supporti: Reistenza di Lungo periodo tanto attesa in area 102,15 $ ed ovviamente il grande Supporto in area 100$

Operatività e target: prefiguriamo i 2 scenari risk-ON/OFF; possibili ed eventuali cedimenti di 100-99.80 (zona dei 23,6%) e chiusure al di sotto comprometterebbe lo scenario sicuramente del Nikkey e a cascata gli altri Indici. In coerenza di fase Risk-ON, e il post Yellen non prefigura un diverso scenario, è auspicabile il tentativo di accumulo al di sopra di area 100$ stante l’enorme divergenza sul CCI nel Settimanale a cui “preferiamo NON mettercisi contro”. A tal proposito in prospettiva che si manifesti tale divergenza/anomalia tra asse prezzi e indicatore, il prox Target obiettivo rialzista in area 104,20

usdjpy_d1_report

 

S&P 500

L’indice USA inserito in un solido Trend rialzista, recupera nuovamente forza ed è proiettato verso l’attacco della resistenza dinamica di medio-breve in area 2186pti ed ovviamente ai Max storici in area ca 2195pti

Livelli e configurazioni tecniche

Oscillatori ed indicatori: CCI al di sopra “0line” (Alert pull back ad esprimere ipotesi di rafforzamento)

Divergenze: nessuna divergenza

Resistenze e Supporti: resistenza dinamica di medio-breve in area 2186pti

Operatività e target: quotazioni proiettate verso la Resistenza dinamica di breve in area 2186 pti e successivamente attenzione al Liv statico di 2193pti per probabili prese di benefico nel brevissimo ma pronti ad un Reverse Long. Di contro rileviamo come Liv di ritracciamento fino a 2145pti in seguito 2118 pti e se anche l’ultimo Liv venisse violato potremmo vedere i corsi scivolare a 2070 pti nonchè il 61,8% di Fibo. Lo scenario rimane in Risk-ON per l’Indice USA SP500 ed è da monitorare contestualmente all’andamento Intermarket maggiormente per GOLD e dell’EURUSD con i quali vige la nota correlazione negativa

sp500_d1_report

 


DAX 30

Da una Divergenza Ibrida rialzista l’ottava si chiude con un ottimo recupero aL rialzo dopo l’ulteriore Touch del “grande Supporto” di medio-periodo (zona pull-back già discussa ampiamente negli scorsi Report) ampiamente sopra il Liv di 61,8% di Fibo e facciamo notare che la candela settimanale con shadow down molto estesa.

Livelli e configurazioni tecniche

Oscillatori ed indicatori:CCI al di sopra della “0line”, in corso il taglio della 0line – ALERT ipotesi di accelerazione

Divergenze: logica divergenziale rialzista

Resistenze e Supporti: nel breve monitorare il touch sulla Resistenza dinamica su TF Weekly posta in area 10730pti e naturalmente la tenuta del Supporto dinamico di lungo periodo posto in area 10180pti sul quale abbiamo avuto ulteriore conferma del pull-back Long

Operatività e target: da monitorare l’eventuale touch sull’ipotesi di Resistenza dinam da “confermare” su orizzonte Weekly in area 10730 pti nonchè Liv Statico posto a 10780pti da superare per i rialzisti mentre prox Liv è 10875pti. Per chi fosse Flat è auspicabile attentere ulteriori ritracciamenti per interventi in accumulo o cmq sulla forza con chiusure sopra 10790pti. Di contro il Reverse Short con chiusure al di sotto dei 10245pti contestualmente al comportamento sicuramente dell”EURUSD & GOLD

ger30_d1_report

 


OIL

Accordo, pare inaspettatamente avvenuto nella scorsa ottava in sede OPEC tra gli Stati membri in termini di congelamento o cmq tetto max alla produzione di greggio ed assistiamo ad un violento allungo pertanto attendiamo i corsi sulla Resistenza dinamica di lungo periodo in area 49$/Barile

Livelli e configurazioni tecniche

Oscillatori ed indicatori:CCI al di sopra della “0line”

Divergenze: nessuna logica o divergenza

Resistenze e Supporti: Resistenza dinamica di lungo periodo in area 49 $/Barile

Operatività e target:segnaliamo che alcune Agenzie di Analisi di Mercato USA (es Spencer Welch) esprimono tuttavia perplessità all’effettivo rispetto di tale accordo per una serie di motivazioni ma “NOI” anlizziamo il Grafico quindi per chi fosse flat riteniamo di dover porre molta cautela al Touch della Resistenza su eventuali accumuli. Di contro in caso di tenuta di tale Resist dinamica primo target ribassista sarebbe area 47,4 & e poi 45,8$/Barile

 

oil_d1_report

 


GOLD

Per L’oro le quotazioni sono racchiuse, riteniamo, in una figura di compressione la cui base è un liv semi-statico posto in area 1300$/Oncia mentre la Resistenza dinamica in area 1350$/Oncia

Livelli e configurazioni tecniche

Oscillatori ed indicatori: CCI al di sotto della “0line”

Divergenze: nessuna logica o divergenza

Resistenze e Supporti: siamo al test del Supporto dinamico di ,ungo periodo in area 1315 $ – ALERT –

Operatività e target: manteniamo il focus nelle prossime sedute sulla direzionalità del Gold con chiari riflessi sull’Intermarket Azionario come segnalato: violazione definitiva con chiusure al di sotto dei 1315$ e successivamente il semi-statico confermerebbe l’impostazione del Risk-ON; di contro tuttavia non possiamo dimenticare le chiare implicazioni che tale figura ovvero ipotesi di “flag” rialzista di continuazione del Trend Primario long. Nel breve probabili recuperi rialzisti con ipotesi di intervento per chi fosse Flat se chiusure al di sopra dei 1315$ ma nel contempo considereremo l’ipotesi di pull back short sulla Trendline evidenziata nel chart sottostante

gold_d1_report

 


FOCUS SUL FTSE-MIB

Quotazioni al di sopra dei 16300pti, da segnalare una Logica divergenziale rialzista in corso, nuovamente verso la Resistenza dinamica di lungo periodo in area ca 16700pti e successivamente il liv chiave ed ostico dei 17000 pti (soglia psicologica)

Livelli e configurazioni tecniche

Oscillatori ed indicatori:CCI al di sopra “0line” (Alert pull back ad esprimere ipotesi di rafforzamento)

Divergenze: logica divergenziale rialzista

Resistenze e Supporti: da monitorare la Resistenza dinamica di lungo periodo in area ca 16700pti e il Liv statico supportivo in area 15700pti

Operatività e target: in caso di ulteriore debolezza del ns Indice, l’ipotesi di uno scenario ribassista vede il target dei 16000pti e in caso di chiusure al di sotto ulteriore target in area 15700pti. Di contro la continuazione della forza vedrebbe il Test della Resistenza citata prima con probabili prese di beneficio nel brevissimo in area 16700pti e solo chiusure al di sopra di quest’ultimo Liv muterebbe lo scenario Risk-On di medio-breve contestualmente all’Intermarket Dax30 & EURUSD & Gold

ita40_d1_report

 

 


AGENDA MACRO (Fonte:www.investing.com)

agenda-macro_wk-40

 


Disclaimer
I contenuti rappresentati in queste pagine non costituiscono servizio di consulenza finanziaria né sollecitazione al pubblico risparmio. Poiché le indicazioni riportate vengono fornite con scopi meramente informativi, si declina qualsiasi tipo di responsabilità a carico degli autori per le eventuali conseguenze negative che dovessero derivare da un’operatività fondata sulla loro osservanza. È possibile che chiunque partecipi alla redazione di queste pagine sia direttamente interessato all’andamento dei mercati analizzati. Per quanto venga posta la massima attenzione all’esattezza di quanto pubblicato, non si può escludere l’assenza di errori su quanto elaborato manualmente, su quanto generato direttamente da prodotti on-line e off-line, su dati e quotazioni utilizzati e/o esposti. Non è possibile, inoltre, effettuare alcuna forma di controllo sulla veridicità e attendibilità di notizie/report riportati nelle varie sezioni. L’utilizzo dei dati e delle informazioni come supporto di scelte di operazioni di investimento è a completo rischio dell’utente, che deve essere assolutamente consapevole della pericolosità insita nelle operazioni sui mercati finanziari e sul forex in particolare.